AREZZO – Atleti e circoli del Circuito delle Vallate Aretine premiati al Tennis Giotto

Il circolo aretino ha ospitato la cerimonia conclusiva della manifestazione per il biennio 2020-2021

Il Tennis Giotto ha ospitato le premiazioni del Circuito delle Vallate Aretine del 2020 e del 2021.

La manifestazione si è sviluppata nell’ultimo biennio attraverso un ricco calendario di tornei dall’Under10 agli adulti che si sono svolti sui campi della provincia di Arezzo e delle provincie limitrofe, con la definizione delle classifiche nelle diverse categorie che hanno visto confrontarsi migliaia di atleti under e over. La cerimonia finale, coordinata dal delegato provinciale della federazione Luciano Lovari e aperta dai saluti del presidente del Tennis Giotto Luca Benvenuti, ha riunito i migliori atleti e i migliori circoli del 2021 e, eccezionalmente, del 2020 quando non fu effettuata la premiazione a causa delle limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria.

Un particolare riconoscimento è spettato proprio al circolo che ha ospitato l’iniziativa. Il Tennis Giotto è stato premiato come il miglior circolo del Circuito delle Vallate Aretine del 2020 in virtù dei bei risultati ottenuti dai suoi atleti negli incontri disputati nel corso della scorsa stagione, con il direttore sportivo Francesco Benci che ha ritirato un premio che testimonia la competitività del movimento nelle diverse fasce d’età. Tra i premiati del 2020 del circolo di via Divisione Garibaldi sono rientrati Brando Andreani e Flavio Valois che sono risultati i migliori atleti rispettivamente nell’Under10 e nell’Under14, mentre il trofeo per il miglior tennista Under16 del 2021 è spettato a Jacopo Nicolis. Per i risultati raggiunti nell’ultima stagione, infine, il premio nel doppio misto è andato a Marco Sonnacchi e Ester Baschirotto del Tennis Giotto. «La vittoria del Circuito delle Vallate Aretine del 2020 – commenta Benci, – è un motivo di particolare soddisfazione perché, oltre ad essere arrivato in una stagione particolarmente complicata a causa delle limitazioni per lockdown e emergenza sanitaria, testimonia la completezza e la qualità della nostra attività sportiva in tutti i livelli dall’Under10 alla Terza Categoria».

Articoli correlati

Back to top button