AMBIENTE – Anbi Toscana e Legambiente insieme per Puliamo il Mondo

Ieri a Firenze la giornata conclusiva della campagna, raccolti 80 kg di rifiuti

Una città più pulita grazie alla grande iniziativa di volontariato ambientale che quest’anno ha festeggiato i suoi trent’anni. Anbi Toscana e Legambiente Toscana hanno dato appuntamento ai cittadini il 28 ottobre, alla passerella ciclopedonale dell’Isolotto per la mattinata conclusiva delle iniziative legate alla campagna nazionale “Puliamo il Mondo”.

All’iniziativa hanno preso parte il presidente di Anbi Toscana Marco Bottino, il presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni, il presidente di Legambiente Toscana Fausto Ferruzza e il direttore Federico Gasperini. Legambiente ha fornito il materiale necessario per la pulizia; poi sono stati smistati i gruppi che hanno perlustrato l’area per rimuovere plastica e rifiuti, rendendola così più pulita e vivibile. Fra loro anche gli Angeli del Bello di Firenze e diversi cittadini del quartiere: complessivamente sono stati raccolti circa 80 Kg di rifiuti, inclusi pezzi di bici e di elettrodomestici.

Si è trattato del primo evento scaturito dal protocollo di collaborazione siglato nei mesi scorsi tra l’ente che riunisce i Consorzi di Bonifica toscani e la Direzione Regionale dell’associazione ambientalista, con l’obiettivo di promuovere iniziative di sensibilizzazione su temi collegati alla sostenibilità, alla diffusione delle energie rinnovabili, agli eventi estremi dovuti alla crisi climatica.

«Questa iniziativa sancisce ufficialmente l’avvio della collaborazione con Legambiente, una sinergia che va avanti da tempo e a cui il protocollo di collaborazione siglato nei mesi scorsi ha dato l’ufficialità – commenta Marco Bottino, presidente di Anbi Toscana -. Da parte dei Consorzi è un passo ulteriore nella direzione della salvaguardia dell’ambiente, che abbiamo innestato nel nostro lavoro quotidiano di tutela dei corsi d’acqua».

«Siamo molto soddisfatti della collaborazione coi Consorzi di Bonifica della nostra regione, in una fase particolarmente grave della crisi climatica a livello planetario, perché suggella una sinergia che non può che portare frutti positivi, in termini di consapevolezza civica, di partecipazione e d’impegno operativo per migliorare la situazione di tutte le matrici ambientali; – dichiara Fausto Ferruzza, presidente di Legambiente Toscana – e che tale partenariato si evidenzi proprio nel trentennale della nostra campagna “Puliamo il Mondo”, ci rende solo orgogliosi e felici».

«Puliamo il Mondo non è solo un’importante manifestazione concreta e simbolica allo stesso tempo – ha spiegato il presidente del Quartiere 4 di Firenze, Mirko Dormentoni – ma è ormai una vera istituzione dell’ambientalismo del fare. Siamo felici di aver realizzato oggi, nel suo trentennale, questa partecipata iniziativa sul nostro territorio, tra l’Isolotto e l’Argingrosso, in riva al nostro fiume, un pezzo fondamentale del nostro quartiere, della nostra città, dal grande valore ambientale e naturalistico».

Articoli correlati

Back to top button